Aveva tentato di rapinare una farmacia ma, scoprendo che all’interno c’erano casse temporizzate, aveva rifilato un pugno in faccia al farmacista accanendosi sulle casse, prese a calci. Una settimana dopo è stato arrestato. Protagonista un 43enne bresciano che il 13 agosto era entrato in azione in una farmacia nella zona nord di Brescia. L’uomo è stato incastrato dalle telecamere interne della farmacia e da un tatuaggio sul braccio. Gli agenti della squadra mobile della Questura di Brescia lo hanno arrestato dopo una settimana di pedinamenti. A casa del rapinatore, ora in carcere, sono stati trovati gli abiti indossati al momento del tentativo di rapina