Un altro pezzo dell'”opera” di Ignazio Marino viene giù. “Alla prossima riunione di giunta proporrò una delibera per la revoca del vecchio provvedimento del 2015 che, a partire da oggi, ha stabilito la chiusura dei Fori Imperiali per i mezzi pubblici, fino al 4 settembre, causando evidenti disagi ai cittadini romani”. Lo afferma l’assessore capitolino alla Mobilità, Linda Meleo. Proseguendo di fatto la damnatio memoriae sui provvedimenti del sindaco “marziano”.

“Abbiamo scelto di intervenire immediatamente – aggiunge – perché tale determinazione avrebbe inoltre condizionato anche i mezzi per il prosieguo dei lavori della Metro C, facendo scattare potenziali penali per il Comune di Roma pari a circa 150 mila euro al giorno. Ebbene, questo post per comunicarvi che fra pochi giorni (la prossima giunta dovrebbe tenersi già mercoledì) ogni cosa tornerà a funzionare regolarmente e i bus torneranno a via dei Fori Imperiali dal 30 luglio al 13 agosto; dal 22 agosto al 3 settembre; tutti i sabati festivi escluso il 20 agosto e nei ponti del 31 ottobre e del 9 dicembre”.

Come da tradizione, invece, è stata pubblicata sull’Albo Pretorio ed è entrata in vigore l’ordinanza anti-alcol nella movida romana. “L’amministrazione capitolina – si legge in una nota del Campidoglio – ritiene indispensabile approntare le misure organizzative necessarie per garantire che l’espressione delle manifestazioni collettive (in particolare nei luoghi della movida) avvengano nel rispetto dei diritti garantiti dalla Costituzione”. L’ordinanza vieta vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche nonché il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in contenitori di vetro nelle principali strade e piazze della movida capitolina durante le ore notturne.

“C’è grande soddisfazione per l’ordinanza pubblicata oggi – afferma l’assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro, Adriano Meloni – finalmente c’è un’amministrazione che pensa alla tutela dell’incolumità pubblica, del decoro della città e che si muove attivamente per la sicurezza dei cittadini”.