Durante la notte dei festeggiamenti per l’esito dei ballottaggi, Alessandro Di Battista (M5S) ha affermato: “Ed ora Renzi approvi la nostra proposta di reddito di cittadinanza”. A 48 ore di distanza il premier, durante la  la presentazione a Roma del libro di Alec Ross, ‘Il nostro futuro. Come affrontare il mondo dei prossimi venti anni’ al Teatro Piccolo Eliseo, gli risponde: “Idee come quella del M5S di dare a tutti il reddito di cittadinanza, di dire che il futuro sia fatto tutto di tranquillità, per cui, ‘io do a tutti il reddito di cittadinanza, tutti tranquilli, non c’è bisogno di mettersi in gioco, di lavorare’ – è un ragionamento secondo me sbagliato. Io devo dare a tutti un’opportunità, poi se non ce la fai, devo darti una mano”. Per Renzi “il futuro è un luogo dal quale proteggersi, ma bisogna accettare la sfida del cambiamento. In Europa il futuro fa paura, questo è il problema. Il cambiamento radicale in corso – continua – modificherà in modo radicale la politica, e non solo la politica. Il mondo sarà diviso tra chi scommette sull’apertura e chi scommette sulla chiusura”. Il presidente del Consiglio conclude: “Il mondo di domani è fatto apposta per l’Italia, se l’Italia non ha paura di cambiare”