Come tutti i comuni mortali ho difficoltà ad arrivare a fine mese, avendo anche una famiglia numerosa“. La dichiarazione, rilasciata durante un’intervista a “Tagadà” (La7), è del deputato regionale dell’Assemblea siciliana, Vincenzo Vinciullo (Ncd) mentre il suo stipendio è di 11mila euro lordi al mese. L’onorevole, parlando delle costose spese legate all’attività di consigliere regionale, si è si giustificato. “Per chi proviene da Siracusa – ha detto – come nel caso mio, e fa circa 700 km al giorno, è chiaro che i costi ci sono. E le posso assicurare che abbiamo anche difficoltà ad arrivare a fine mese”. Immediata, e non poteva essere altrimenti, la reazione della rete: su twitter è stato lanciato l’hastag #unacollettapervinciullo. E in molti hanno condiviso la proposta di “dare al parlamentare gli 80 euro di Renzi”