La società francese Atmb che gestisce l’autostrada e il traforo del Monte Bianco, ha licenziato un dipendente ritenuto “in via di radicalizzazione“. Secondo il sito Le Dauphiné Liberé, a seguito di alcune perquisizioni condotte nel quadro dello stato di emergenza causato dalle stragi di Parigi del 13 novembre, sarebbe emerso un rischio d’influenza dell’impiegato o connessioni con militanti jihadisti.

Le autorità hanno subito dato l’allarme e l’impresa ha deciso di allontanare il dipendente, tenuto conto del “carattere estremamente sensibile del traforo e dei dati a cui aveva accesso”. Il tunnel autostradale infatti collega la località sciistica di Courmayeur, in Valle d’Aosta, a Chamonix, nel dipartimento francese dell’Alta Savoia. A seguito dell’allontanamento non sono state prese misure restrittive nei confronti del lavoratore.