Il tema dei diritti per le coppie omosessuali continua a far discutere. Soprattutto a Napoli dove, primo caso in Italia, l’Anagrafe ha registrato l’atto di nascita di Ruben riconoscendo che il piccolo, nato a Barcellona, ha due mamme. Peccato che subito dopo è intervenuta la Prefettura partenopea per cancellare l’atto di nascita, decisione contro cui il Comune guidato da Luigi de Magistris ricorrerà al Tar della Campania. Il caso evidenzia il vuoto normativo e ripropone con forza il dibattito sulle adozioni per coppie gay e lesbiche. “Non se ne parla nemmeno, i figli hanno bisogno di un padre e di una madre”, tagliano corto alcuni. “Unioni civili sì, matrimoni forse, ma adozioni no”, distinguono altri. “Sono d’accordo su una legge che regoli le adozioni del figlio del partner, ma non le adozioni ex novo”, spiega più di una voce. Ma non mancano i favorevoli, i quali difendono il principio: “Pari dignità significa uguali diritti“. E voi, sulla questione delle adozioni per le coppie same sex come la pensate? Dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese e montaggio Fabio Capasso