La madre degli otto neonati trovati morti in una casa di Wallenfels, in Baviera, ha confessato di averli uccisi. Andrea G., 45 anni, era ricercata per sospetto omicidio plurimo, dopo il ritrovamento dei cadaveri dei piccoli, da parte di una delle famiglie che abitavano la palazzina. Gli agenti l’hanno raggiunta a circa 15 chilometri dalla cittadina francofona, in una pensione di Kronach.

Dopo diverse ore di interrogatorio la donna ha confessato che alcuni dei piccoli erano nati vivi e di averli uccisi lei dopo la nascita. La quarantacinquenne è stata arrestata mentre l’uomo di 55 anni che era con lei è stato rilasciato per mancanza di prove riguardo un possibile coinvolgimento. Per chiarire quando i bambini siano stati uccisi si attendono i risultati dell’autopsia, previsti per l’inizio della settimana prossima.