Pranzo domenicale dal sapore di scudetto. Il clou della quarta giornata è il big match che non ti aspetti tra Chievo Verona e Inter, domenica alle 12.30: seconda contro prima, a caccia di conferme importanti. I clivensi sono imbattuti e hanno fermato anche la Juventus allo Stadium, i nerazzurri addirittura a punteggio pieno dopo la vittoria nel derby. In caso di quarto successo consecutivo andrebbero in fuga, mettendo pressione alle rivali in campo domenica alle 15: la Roma all’Olimpico contro il Sassuolo, la Juventus che rischia in trasferta contro il Genoa, squadra che l’anno scorso inflisse ad Allegri la prima sconfitta in campionato. I bianconeri si augurano che stavolta possa essere la prima vittoria stagionale. Sabato sera il Milan ospita il Palermo con tanta pressione sulle spalle: Mihajlovic deve vincere, e decidere se dare spazio dal primo minuto a Mario Balotelli dopo l’esordio incoraggiante nel derby. Più probabile, però, che l’attaccante parta ancora dalla panchina. Chiude nel posticipo di domenica Napoli-Lazio, reduci dalle fatiche di Europa League: dopo la goleada al Bruges Sarri insegue ancora il primo successo sulla panchina partonepea, Pioli vuole rifarsi della beffa contro il Dnipro. Per tutti, da tenere in considerazione la variabile del turno infrasettimanale: con in vista un tour de force da tre partite in sette giorni, gli allenatori pensano al turnover. Così nell’Inter possibile chance per Ljaijc al posto di Jovetic, la Juventus potrebbe cambiare ancora modulo puntando sul 4-4-2, nella Roma (che perde Szczesny per oltre un mese, sostituito da De Sanctis) spazio a Maicon e Iturbe.

UDINESE-EMPOLI (19/9, ore 18)
Udinese: Karnezis, Wague, Danilo, Piris, Edenilson, Badu, Iturra, Kone, Adnan, Di Natale, Zapata.

•Di Natale è pronto a riprendersi la squadra, al suo fianco Duvan. A centrocampo ballottaggio Kone-Bruno Fernandes, Wague ancora preferito a Heurteaux sulla via del recupero. Indisponibili: Guilherme, Merkel, Widmer. Squalificati: nessuno.

Empoli: Skorupski, Zambelli, Tonelli, Barba, Mario Rui, Zielinski, Diousse, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.

•Giampaolo dovrebbe confermare l’undici che ha ben figurato contro il Napoli. Unica variazione il possibile rientro da titolare di Laurini al posto di Zambelli. Indisponibili: Mchedlidze, Cosic. Squalificati: nessuno.

MILAN-PALERMO (19/9, ore 20.45)
Milan: Diego Lopez, Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio, Kucka, Montolivo, Poli, Bonaventura, Bacca, Luiz Adriano.

•A Mihajlovic il Milan del derby è piaciuto, e verrà confermato. Forse anche Honda, criticato per la prestazione opaca da trequartista (il sostituto sarebbe Poli, con l’avanzamento di Bonaventura). Difficile vedere dall’inizio Balotelli. Indisponibili: Niang, Menez, Antonelli, Bertolacci. Squalificati: nessuno.

Palermo: Sorrentino, Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari, Rispoli, Rigoni, Jajalo, Lazaar, Quaison, Vazquez, Gilardino.

•Rientra Rigoni, confermato Quaison sulla trequarti, fiducia per Gilardino in attacco. Pochi dubbi per Iachini, che deve scegliere solo tra Struna e Vitiello come terzo centrale di destra. Indisponibili: Bolzoni, Morganella. Squalificati: nessuno.

CHIEVO VERONA-INTER (20/9, ore 12.30)
Chievo Verona: Bizzarri, Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi, Castro, Rigoni, Hetemaj, Birsa, Meggiorini, Paloschi.

•Squadra che non perde non si cambia: Maran pronto a confermare in blocco l’undici che ha pareggiato allo Juventus Stadium. A patto che Gamberini recuperi dai suoi acciacchi: in caso contrario dentro Dainelli. Indisponibili: Izco, Radovanovic. Squalificati: nessuno.

Inter: Handanovic, Santon, Medel, Murillo, Juan Jesus, Guarin, Melo, Kondogbia, Perisic, Ljaijc, Icardi.

•Il turnover potrebbe dare una chance a Ljaijc al posto di Jovetic, gioiello fragile da preservare. In difesa non ce la fa Miranda, ancora più Medel di Ranocchia. Indisponibili: Dodò, Vidic. Squalificati: nessuno.

ATALANTA-HELLAS VERONA (20/9, ore 15)
Atalanta: Sportiello, Masiello, Cherubin, Paletta, Dramè, Carmona, De Roon, Kurtic, Moralez, Denis, Gomez.

•Cigarini e Toloi sono recuperati, da capire se Reja li schiererà dal primo minuto. Con Pinilla squalificato, Denis è pronto a riprendersi l’attacco nerazzurro. Indisponibili: Estigarribia, Brivio. Squalificato: Pinilla.

Hellas Verona: Rafael, Pisano, Moras, Marquez, Souprayen, Sala, Viviani, Greco, Juanito, Toni, Siligardi.

•Mandorlini continua a ritenere incompatibili Toni e Pazzini e a puntare sul suo 4-3-3: davanti Siligardi si gioca con Jankovic una maglia nel tridente. Indisponibili: Halfredsson, Fares. Squalificati: nessuno.

BOLOGNA-FROSINONE (20/9, ore 15)
Bologna: Mirante, Ferrari, Gastaldello, Oikonomou, Masina, Taider, Diawara, Pulgar, Brienza, Mounier, Destro.

•Delio Rossi cambia volto al suo Bologna: tridente con Destro, e centrocampo più robusto con tre mediani. Basterà per la prima vittoria? Indisponibili: Giaccherini, Donsah, Krafth, Brighi. Squalificati: Rizzo.

Frosinone: Leali, Rosi, Diakhite, Blanchard, Pavlovic, Tonev, Chibsah, Sammarco, Soddimo, Dionisi, D. Ciofani.

•Sammarco al posto dell’infortunato Gucher in mezzo al campo. Per il resto confermata la squadra che ha ben figurato nel derby contro la Roma. Indisponibili: Carlini, Gucher. Squalificati: nessuno.

GENOA-JUVENTUS (20/9, ore 15)
Genoa: Lamanna, Izzo, Burdisso, De Maio, Cissokho, Rincon, Dzemaili, Laxalt, Perotti, Pandev, Ntcham.

•Allarme infortuni in casa Genoa: Gasperini perde anche Tino Costa, in mezzo tocca a Dzemaili. In attacco Perotti forse è pronto per tornare titolare. Indisponibili: Perin, Tambe, Munoz, Tino Costa, Gakpé, Pavoletti. Squalificati: nessuno.

Juventus: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pereyra, Hernanes, Pogba, Cuadrado, Mandzukic, Morata.

•Tanti dubbi per Allegri, anche sul modulo: conferma per il 4-3-3, o inedito 4-4-2? In quest’ultimo caso fuori Hernanes, per far spazio a Alex Sandro e Cuadrado sulle fasce. Pogba influenzato stringerà i denti. Davanti Dybala contende una maglia a Mandzukic. Indisponibili: Asamoah, Khedira, Marchisio. Squalificati: Rubinho.

ROMA-SASSUOLO (20/9, ore 15)
Roma: De Sanctis, Maicon, Manolas, Rudiger, Digne, Nainggolan, De Rossi, Vainqueur, Iturbe, Dzeko, Salah.

•Turnover per Garcia: debutto per Maicon e Vainqueur, in attacco chance dal primo minuto per Iturbe. Ma in vista dei tanti impegni futuri potrebbero non essere le uniche sorprese. Indisponibili: Strootman, Szczesny, Pjanic. Squalificati: nessuno.

Sassuolo: Consigli, Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Floro Flores, Defrel, Sansone.

•Gazzola sostituisce lo squalificato Vrsaljko, in attesa del rientro di Berardi davanti Floro Flores favorito sull’ex Politano, giovane promettente scuola Roma. Indisponibili: Antei, Berardi. Squalificati: Vrsaljko.

TORINO-SAMPDORIA (20/9, ore 15)
Torino: Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Zappacosta, Baselli, Vives, Acquah, Molinaro, Quagliarella, Belotti.

•Recuperati Moretti e Bovo in difesa, Ventura punta su Molinaro per sostituire Avelar (operato al menisco, fuori due settimane) e potrebbe dare una chance a Zappacosta al posto di Bruno Peres. Davanti Belotti favorito su Maxi Lopez. Indisponibili: Maksimovic, Avelar, Farnerud, Gazzi. Squalificati: nessuno.

Sampdoria: Viviano, Pereira, Moisander, Silvestre, Regini, Ivan, Fernando, Barreto, Soriano, Eder, Muriel

•Zenga conferma la squadra seconda in classifica. Emergenza in difesa: perso anche Cassani, a destra tocca al giovane portoghese Pereira, classe ’98. Indisponibili: Coda, De Silvestri, Cassani. Squalificati: nessuno.

CARPI-FIORENTINA (20/9, ore 18)
Carpi: Brkic, Zaccardo, Bubnjic, Gagliolo, Letizia, Lollo, Bianco, Fedele, Gabriel Silva, Matos, Mbakogu.

•Castori verso la conferma della squadra che ha conquistato il primo punto in Serie A: ballottaggio Brkic-Benussi in porta, entrambi hanno fatto male alle prime uscite. Abbondanza in attacco, solo panchina per Borriello. Indisponibili: Marrone. Squalificati: nessuno.

Fiorentina: Tatarusanu, Tomovic, Rodriguez, Roncaglia, Gilberto, Suarez, Borja Valero, Pasqual, Ilicic, Bernardeschi, Rossi.

•Dopo il passo falso in Europa League tornano Bernardeschi e Rossi: Pepito forse da prima punta, in questo caso fuori sia Babacar che Kalinic e dentro Ilicic. Indisponibili: nessuno. Squalificati: Badelj

NAPOLI-LAZIO (20/9, ore 20.45)
Napoli: Reina, Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Valdifiori, Hamsik, Mertens, Higuain, Insigne.

•Sarri punta sul 4-3-3 che ha ben fatto in coppa. Davanti Mertens favorito su Callejon e Gabbiadini; Jorginho insidia Valdifiori in cabina di regia. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Lazio: Marchetti, Basta, Mauricio, Hoedt, Radu, Parolo, Cataldi, Candreva, Anderson, Lulic, Keita.
Senza De Vrij, spazio al giovane Hoedt. Sulla trequarti dubbio Felipe Anderson-Mauri, possibile anche giochino entrambi con l’arretramento di Lulic in difesa. Davanti più Keita di Matri. Indisponibili: De Vrij, Biglia, Klose, Djordjevic. Squalificati: nessuno.