Patricio Rodriguez è cieco dalla nascita, ma non per questo ha rinunciato al suo sogno di diventare un motociclista. E per il centauro sudamericano è arrivato il momento di infrangere un altro muro: attraverserà il Messico guidando la sua Yamaha per 700 chilometri. Lui guida e sua moglie Sara guida lui, aiutandolo con la pressione delle mani sulle spalle per indicargli la direzione e quando è il momento di fermarsi. Pericoloso? “Guidare la moto per me è meno insidioso che attraversare la strada“, assicura Rodriguez. A seguire l’impresa ci saranno anche altri appassionati della Latin America motorcycle association