“Il materiale probatorio è tale che vanifica l’ipotesi difensiva“. Così il sostituto procuratore di Milano Tiziana Siciliano replica, in conferenza stampa, alla tesi dei legali di Silvio Berlusconi secondo i quali l’ex premier avrebbe dato denaro alle sue ospiti ad Arcore come atto di generosità. Le prove raccolte nell’inchiesta “Ruby Ter” per falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari sono intercettazioni, documenti contabili, filmati coi telefonini e contratti di lavoro, un “coacervo documentale” che fa ben sperare la procura di Milano  di Francesca Martelli