Don Virginio Colmegna, presidente della Casa della Carità, esalta la solidarietà dei cittadini milanesi nell’accoglienza dei profughi arrivati a Milano, ma dice: “Non basta la solidarietà, serve una politica solidale”. A margine dell’incontro tra il presidente della Camera Laura Boldrini e i rappresentanti delle associazioni alla stazione Centrale, don Colmegna ha ricordato l’impegno attivo della Casa della Carità: “Abbiamo accolto 140 persone”, ma ammette: “Adesso sono andati, si cerca di accompagnarli dove vogliono andare verso Stati in cui fanno in fretta a dare il riconoscimento di richiedenti asilo politico”  di Francesca Martelli