E’ piombato sulla folla con il suv a 100 Km/h. Ha ucciso tre persone, tra cui un bambino di 7 anni, e ne ha ferite 34, almeno una delle quali è in pericolo di vita. Per questo un uomo è stato arrestato a Graz, in Austria. I media austriaci riferiscono che l’uomo, probabilmente un giovane di origini bosniache, ha volontariamente guidato il mezzo orientandolo verso i passanti. Aspetto questo, confermato anche dal sindaco della città, Siegfried Nagl. Secondo alcuni testimoni poi, avrebbe colpito a caso, facendo in modo che il suv travolgesse quante più persone possibile. I media austriaci dicono anche che l’uomo era armato di coltello. E con l’arma ha minacciato gli agenti che poi sono riusciti a fermarlo. Il capo della polizia regionale Josef Klamminge intanto, ha escluso che dietro al fatto ci sia la pista del terrorismo: “Nessun fanatismo come movente. Si tratta di una psicosi con risvolti familiari”.