Voleva un “fine settimana perfetto” e in parte è stato accontentato. Sebastian Vettel, pilota Ferrari, ha concluso le seconde prove libere in testa, nonostante i problemi della mattina che lo hanno costretto al ritiro dopo soli quattro giri. Secondo Nico Rosberg della Mercedes, seguito dal pilota Ferrari Kimi Raikkonen. Lewis Hamilton, che guida la classifica piloti, è 5°, dietro al pilota della Lotus Pastor Maldonado. Continua il momento ‘no’ della McLaren-Honda con Fernando Alonso che chiude 16° e Jenson Button 18°.

Gran premio d’Austria | Prime prove libere
La parte alta sembrava quasi una fotocopia della classifica piloti. Questa volta però è il pilota della Mercedes Nico Rosberg il primo della lista, seguito dal compagno di scuderia Lewis Hamilton. Terzo il pilota Ferrari Kimi Raikkonen.

Valtteri Bottas (Williams) e Felipe Nasr (Sauber) sono 4° e 5°, seguiti dal pilota della Red Bull Daniil Kvyat (6°) e dal compagno di scuderia Daniel Ricciardo (7°). Continua il periodo negativo della McLaren-Honda con Jenson Button al 16° posto e Fernando Alonso al 17°.

Durante le prove libere, il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene è stato quasi investito sulla pit lane dalla Williams di Felipe Massa. Il brasiliano ha immediatamente frenato e non ci sono state conseguenze. “Sono cose che capitano – dice il team principal alla Gazzetta dello Sport online – soprattutto quando hai fretta può capitare. Felipe scherzando mi ha detto ‘meno male che ero io e non un tuo nemico..’. Poi la sessione è proseguita, non dobbiamo allarmarci per quando successo a Vettel, fa parte del processo di crescita, e non abbiamo dubbi di essere pronti per le 14, con il via della seconda”.

E scatta l’ironia sui social network.

 

Raikkonen risponde ai giornalisti
“Sono stronzate”. Così il pilota della Ferrari Kimi Raikkonen ha bollato le indiscrezioni di alcuni media su una possibile opzione per il 2016 presente nel suo contratto: lo stipendio del finlandese dovrebbe diminuire di 12 milioni di euro se non dovessero arrivare punti e risultati durante questa stagione. Autosport.com scrive che il 18 giugno quando gli è stato detto di questi rumors, il campione del 2007 ha risposto: “Ho sentito qualcosa in proposito e sarei interessato a sapere chi l’ha scritto. Prima di tutto voi (i media che hanno pubblicato le indiscrezioni, ndr) non sapete cosa c’è scritto nel mio contratto. Sono stronzate senza senso che voi tirate fuori tutte le volte. Avete visto il mio contratto? – continua Raikkonen – Quindi basta con le stronzate, voi scrivete cose non vere. Forse dovreste iniziare a scrivere qualcosa che abbia senso”. E conclude: “Scrivete ciò che volete. Non mi interessa”.

La versione online de La Gazzetta dello Sport scrive che Raikkonen o continuerà con la Rossa o se ne starà a casa. Notizia confermata anche un tweet dell’account ufficiale della scuderia Ferrari. “Ho sempre detto che non sarà la fine della mia vita se non dovessi essere più qui, mi piacerebbe restare e sento che il team sta andando nella giusta direzione per le cose da fare”, spiega il pilota finlandese.