Controsorpasso Roma, gran sgasata della Fiorentina e Di Natale fa 206 superando Baggio. Con lo scudetto ormai assegnato alla Juventus, l’attenzione è tutta per la zona Europa dove fanno passi avanti importanti giallorossi e viola. La squadra di Garcia si sbarazza del Genoa con un gol per tempo, prima dell’enigmatico Doumbia poi con un’azione travolgente di Florenzi. Quanto basta per staccare la Lazio, fermata dall’Atalanta degli ex Reja e Biava. Il primo imbriglia i biancocelesti, il secondo riesce a sfondare il muro alzato da Marchetti con un colpo di testa sottomisura. Il pareggio laziale è frutto di un colpo da biliardo di Marco Parolo, nono gol stagionale e record personale in Serie A. Pioli tira le orecchie a Keita per il gran numero di occasioni sprecate, aspetta il rientro di De Vrij e il derby alla penultima giornata. La corsa tutta romana per la Champions League vede ora in vantaggio la Roma.

Dal testa a testa multiplo per l’Europa League emerge la Fiorentina, a gonfie vele contro il Cesena. Montella si prende i 3 punti e ringrazia la doppia sconfitta delle genovesi contro Roma e Juventus. Balzo in avanti importante aspettando il Torino, in campo mercoledì pomeriggio contro l’Empoli. L’Inter invece rallenta in maniera importante: pareggio a reti bianche contro il Chievo – altro faccia a faccia contro una ‘big’ senza affondare, anzi nel finale sfiora anche il colpaccio con Biraghi e Paloschi – e vittoria della Fiorentina (scontri diretti sfavorevoli) complicano il percorso già tortuoso verso l’Europa League. Sempre che tra multa Uefa in arrivo (probabilmente mercoledì) e preliminari da giocare già a fine luglio sia un bene qualificarsi per la competizione europea. Stasera il Napoli cerca di tenere accesa la fiammella che illumina il cammino verso il terzo posto contro il Milan, che ha le orecchie tese alle vicende societarie. Una parentesi per Totò Di Natale: nello scontro diretto tra eterni del gol contro Luca Toni, vince l’attaccante dell’Udinese, autore di uno splendido gol vittoria che vale il sorpasso a Roberto Baggio nella classifica cannonieri all time della Serie A.

RISULTATI (tra parentesi gli assist) 

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-1: 32’ Vidal
Ammoniti: Romagnoli, De Silvestri, Soriano, Obiang (S); Sturaro (J)

SASSUOLO-PALERMO 0-0
Ammoniti
: Lazarevic, Brighi (S); Rigoni, Terzi, Vitiello (P)

ROMA-GENOA 2-0: 35’ Doumbia, 93’ Florenzi
Ammoniti: Torosidis, Manolas, De Rossi (R); Laxalt, Izzo, Rincon (G)

ATALANTA-LAZIO 1-1: 49’ Biava (Gomez), 78’ Parolo
Ammoniti: Masiello, Sportiello (A); Cataldi, Anderson, Basta, Ciani, Perea (L)

FIORENTINA-CESENA 3-1: 31’ Ilicic (rig), 35’ Ilicic, 56’ Gilardino (Kurtic), 59’ Rodriguez
Ammoniti: Ilicic (F); Capelli (C)

INTER-CHIEVO 0-0
Ammoniti
: Medel, Podolski, Shaqiri (I); Biraghi (C)

VERONA-UDINESE 0-1: 62’ Di Natale (Widmer)
Ammoniti: Greco (A); Perica, Allan, Piris, Bubnjic (U) Espulsi: Sala, Marquez (V)

NAPOLI-MILAN 3-0: 70′ Hamsik, 74′ Higuain (Mertens), 76′ Gabbiadini

CAGLIARI-PARMA (lunedì, ore 20.45)

TORINO-EMPOLI (mercoledì, ore 15)

CLASSIFICA (*una partita in meno)
Juventus 79
Roma 64
Lazio 63
Napoli 59
Fiorentina 52
Sampdoria 51
Genoa 50
Inter 49
Torino 48*
Milan 43
Palermo 43
Udinese 41
Chievo 41
Verona 40
Empoli 38*
Sassuolo 37
Atalanta 33
Cagliari 24*
Cesena 24
Parma 16*

 Juventus campione d’Italia, Parma retrocesso in serie B