“Un’ottima iniziativa”, “Datemi i guanti che iniziamo a pulire”. La città ha risposto in massa all’appello della giunta comunale e, spugne alla mano, ha ripercorso le vie fra Cadorna e Pagano, le stesse devastate dal blocco nero il primo maggio, per pulire e sistemare i danni provocati dall’ala radicale del movimento. Non mancano le polemiche: “Era una tragedia annunciata”, dice un giovane  di Mario Catania e Mauro Episcopo