“Il ddl anticorruzione è importantissimo, ma un codice degli appalti benfatto serve molto di più per arginare la corruzione che non alzare le pene”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone a margine di un incontro organizzato a Roma dall’Autority e l’Ocse sulla vigilanza degli appalti pubblici di Expo. “L’Italia – ha spiegato Cantone – ha bisogno di infrastrutture e non è pensabile non farle, solo perchè c’è il rischio che generino affari illeciti. Bisogna mettere in campo un codice degli appalti ben fatto che serve molto più rispetto al solo aumento delle pene o dell’arresto dei corrotti”  di Manolo Lanaro