Se davvero ci tiene all’approvazione di una legge efficace, il presidente del Senato Pietro Grasso dovrebbe ritirare la firma dalla sua proposta di legge, totalmente devastata da un accordo tra partiti che stanno cercando di salvarsi la pelle“. Così il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, commenta il ddl anticorruzione e anche la discussione sulla legge elettorale. “Se ci fosse una vera legge anticorruzione – prosegue – invece di arrestare uno dei loro ogni giorno come succede oggi, ne arresterebbero uno al minuto”.  Sull’Italicum, invece, Di Maio dice: “E’ un dibattito che serve solo come distrazione di massa e che è utile esclusivamente per temporeggiare sulla revoca dei vitalizi ai condannati e per mantenere i privilegi delle liste bloccate. Il Pd – dice – sta ancora una volta affossando la legge elettorale”  di Fabio Capasso