“Se l’Expo è il luogo dello scandalo, allora la gente ha paura, ma quella pagina lì è chiusa”. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è ottimista sull’inaugurazione dell’Esposizione e allontana gli scandali che hanno coinvolto la manifestazione spiegando che quel periodo è finito: “Nessuno – ha puntualizzato –  ha fatto quello che Milano farà nel 2015”. In chiusura il premier si lascia andare ad una battuta paragonando il cantiere di Expo a quello di un’antica cattedrale: “Iniziava a costruirla una generazione e finivano 3 generazioni dopo, ma non era colpa della burocrazia”  di
 Mario Catania