“Il nemico oggi è il potere centrale e una sorta di nazismo del Nord Europa che ci sta distruggendo”. Alessandro Di Battista intervenendo al convegno ‘All’Alba di una nuova Europa’, organizzato dal Movimento 5 stelle in Parlamento, ha attaccato le politiche di austerità dell’Ue e ribadito la necessità di uscire dalla moneta unica. “L’Euro è una zavorra di cui l’Italia deve liberarsi”, ha aggiunto. “La realtà è che siamo schiavi. Non stiamo nell’Euro ma sostanzialmente nel marco quindi dobbiamo staccarci dal nazismo centrale di Germania e istituzioni europee perché vogliono colonizzare il Sud Europa attraverso le loro politiche economiche. Guardiamo alla Grecia strozzata dalla troika. Uso il termine nazismo non per il popolo tedesco ma riferito alle istituzioni che stanno uccidendo i popoli”. Il primo a rispondere a Di Battista è stato il senatore Pd Stefano Pedica: “Al delirio grillino non c’è mai fine. Di Battista di politica estera ne sa quanto Razzi“.

Video di Annalisa Ausilio

Di Battista ha poi cercato di dare una spiegazione alla sua provocazione: “Viva la faccia della sana provocazione se questa è un modo per far parlare i media non di Berlusconi ma di come le istituzioni europee stiano distruggendo interi paesi – 164 suicidi solo dall’inizio dell’anno, 9 milioni di poveri solo in Italia dimostrano quello che stiamo dicendo: queste parole forti ci servono per dire che l’euro è una gabbia che ci riempie di violenza povertà e morte”.

Secondo il vicepresidente della commissione Esteri il Movimento 5 Stelle è pronto ad allearsi con altre forze politiche da Podemos a Syriza per opporsi “al nemico centrale”: “E’ possibile un’alleanza dei Paesi del sud Europa contro una troika che ci sta fregando in maniera totale. Non abbiamo la possibilità di fare una politica valutaria, monetaria e fiscale perché non abbiamo una moneta nostra, non abbiamo una banca pubblica e nazionalizzata perché come sapete la Banca d’Italia è una banca privata. Una moneta propria, poter stampare moneta risolverebbe la maggior parte dei problemi in Italia. Podemos e Syriza sono interlocutori del Movimento 5 Stelle. Noi siamo aperti a tutti.