Sono state ritrovate 17 cassette audioregistrate tra i reperti del covo delle Brigate Rosse di via Gradoli, a Roma. Non risulta da nessun atto giudiziario che il contenuto di questi nastri sia mai stato ascoltato o verbalizzato. Il ritrovamento è avvenuto durante il lavoro della commissione d’inchiesta parlamentare presieduta da Giuseppe Fioroni (Pd) e in particolare da Antonia Gianmaria, magistrato distaccato all’organismo parlamentare. “Da quel che si conosce dagli atti – dichiara Gero Grassi, componente Pd della commissione – le cassette registrate ritrovate nel covo e mai ascoltate erano 18: ad oggi ne manca dunque una. Per il momento le cassette sono dunque nella cassaforte della Commissione, presto ne conosceremo il contenuto e ne valuteremo la sua rilevanza per le nostre indagini”.