Il week end è una scusa in attesa dello scontro diretto tra Roma e Juventus. La corsa scudetto (r)esiste ancora o no? Lunedì la sentenza, definitiva. Perché se i giallorossi dovessero rosicchiare tre punti alla squadra di Allegri, beh, allora un margine per intaccare il monopolio bianconero si aprirebbe. Le basi ci sono: la Juve arriva all’Olimpico senza Pirlo e forse dovrà fare a meno anche di Pogba. La Roma ha ritrovato il sorriso in Europa League e avrà dalla sua la spinta di 60mila tifosi che non hanno dimenticato le polemiche del match d’andata. Ma se la capolista dovesse resistere anche a questo attacco tornerebbe a casa con ago e filo in mano, pronta a ricucirsi lo scudetto sulla maglia. Finora ha lasciato per strada 15 punti, difficile se non impossibile che con un vantaggio di 9 o 12 lunghezze possano concedere rimonte.

Aspettando il posticipo, il Napoli può sedersi accanto alla Roma se riuscirà a far bottino pieno contro il Torino, imbattuto da 11 partite. È un esame concreto e una ghiotta occasione per la squadra di Benitez. Anche perché la Lazio, prima aspirante al terzo posto dei partenopei, viaggia verso un campo insidioso come quello del Sassuolo e la Fiorentina incrocia l’Inter. Viola e nerazzurri sono in palla, qualificate in Europa e reduci da filotti corposi. Mancini cerca la quarta vittoria consecutiva in campionato, Montella spera di allungare a otto le settimane senza sconfitte. L’ultima è arrivata a Parma, poco prima che i gialloblù affogassero nei problemi societari: non giocheranno anche questa domenica, in attesa di capire quale acrobazia inventerà la Lega per tutelare club, giocatori, regolarità del campionato e diritti tv. Per solidarietà verso i calciatori emiliani si inizia su tutti i campi con quindici minuti di ritardo. Si apre quindi sabato alle 21 con il Milan impegnato a Verona contro il Chievo. Inzaghi boccia ancora Cerci, il gran colpo di gennaio. La continuità non sempre si trova sul mercato.

CHIEVO-MILAN (28/2 ore 21)

Chievo: Bizzarri, Schelotto-Dainelli-Gamberini-Zukanovic, Birsa-Izco-Radovanovic-Hetemaj, Paloschi-Meggiorini (all. Maran)

•Ballottaggio Paloschi-Pellissier e Schelotto-Mattiello. Favoriti i primi due per i posti in attacco e in difesa. Se Maran opterà per l’arretramento dell’ex interista, sull’ala agirà Birsa.

Indisponibili: Frey
Squalificati: Botta

Milan: Diego Lopez, Bonera-Alex-Bocchetti-Antonelli, Poli-De Jong-Montolivo, Bonaventura, Menez-Destro (all. Inzaghi)

•Ancora un’esclusione pesante per Cerci, in panchina come Honda. Inzaghi ha problemi in difesa: fermatosi anche Rami, sarà Bocchetti a far coppia con Alex al centro e sull’esterno agirà Bonera.

Indisponibili: Zapata, De Sciglio, Abate, Zaccardo, Rami, El Shaarawy
Squalificati: nessuno

CAGLIARI-VERONA (1/3 ore 12.45)
Cagliari: Brkic, Dessena-Rossettini-Capuano-Avelar, Donsah-Conti-Ekdal, M’poku-Cossu, Cop (all. Zola)

•Sau fuori contro il Verona, mentre recupera Ekdal a centrocampo che sarà completato da Conti e Donsah. Dessena scala in difesa (Pisano out). Cop unica punta supportata da M’poku e Cossu.

Indisponibili: Balzano, Sau
Squalificati: nessuno

Verona: Benussi, Pisano-Moras-Marquez-Brivio, Ionita-Tachtsidis-Hallfredsson, Jankovic-Toni-Christodoulopoulos (all. Mandorlini)

•Mandorlini prova a recuperare Juanito Gomez, ma se non ce la farà è pronto Christodoulopoulos. Ionita è favorito su Sala e Obbadi per occupare la zona destra del centrocampo.

Indisponibili: Valoti
Squalificati: nessuno

ATALANTA-SAMPDORIA (1/3 ore 15.15)
Atalanta: Sportiello, Benalouane-Masiello-Stendardo-Dramè, Emanuelson-Cigarini-Carmona-Gomez A., Pinilla-Denis (all. Colantuono)

•Contro la Samp viene riproposto il 4-4-2 con i rientri di Benalouane, Carmona e Stendardo, oltre a Pinilla. Ma Colantuono perde Zappacosta: sulle fasce a centrocampo agiranno Emanuelson e il Papu Gomez.

Indisponibili: Raimondi, Biava, Zappacosta, Estigarribia, Moralez
Squalificati: Migliaccio

Sampdoria: Viviano, De Silvestri-Silvestre-Romagnoli-Regini, Acquah-Palombo-Duncan, Correa, Okaka-Muriel (all. Mihajlovic)

•Muriel viene lanciato titolare al posto di Eder, squalificato. Alle spalle del colombiano e di Okaka agirà Correa (Soriano fermato dal giudice sportivo). Remota la possibilità che Mihajlovic si affidi ad Eto’o sulla trequarti. Palombo guida il centrocampo con Acquah e Duncan vista l’indisponibilità di Obiang (squalificato).

Indisponibili: Munoz, Cacciatore, De Vitis
Squalificati: Soriano, Eder, Obiang

CESENA-UDINESE (1/3 ore 15.15)
Cesena: Leali, Perico-Capelli-Krajnc-Renzetti, Carbonero-De Feudis-Mudingayi, Brienza, Defrel-Djuric (all. Di Carlo)

•Tra indisponibili e squalificati, Di Carlo deve rinunciare a nove uomini. Fuori Lucchini, Giorgi  e Volta. Si rivede quindi Carbonero, mentre in difesa ci saranno Capelli e Perico. Confermato Brienza alle spalle di Defrel e Djuric.

Indisponibili: Marilungo, Valzania, Cazzola, Tabanelli, Pulzetti, Ze Eduardo
Squalificati: Lucchini, Volta, Giorgi

Udinese: Karnezis, Heurtaux-Danilo-Piris, Widmer-Guilherme-Allan-Badu-Pasquale, Bruno Fernandes, Di Natale (all. Stramaccioni)

•Dubbio per il supporto a Di Natale: favorito Bruno Fernandes. A centrocampo c’è Badu, sulla sinistra Pasquale è in vantaggio su Gabriel Silva.

Indisponibili: Domizzi
Squalificati: nessuno

GENOA-PARMA (rinviata a data da destinarsi per lo sciopero dei calciatori ducali) 

PALERMO-EMPOLI (1/3 ore 15.15)
Palermo: Sorrentino, Terzi-Gonzalez-Andelkovic, Morganella-Rigoni-Maresca-Quaison-Daprelà, Vazquez-Dybala (all. Iachini)

•Quaison confermato a centrocampo in posizione avanzata, quasi al fianco di Vazquez che si aggirerà alle spalle di Dybala. Si rivede dal primo Maresca, uno tra Rigoni e Chochev rimarrà in panca.

Indisponibili: Lazaar
Squalificati: Barreto

Empoli: Sepe, Hysaj-Rugani-Tonelli-Mario Rui, Vecino-Valdifiori-Croce, Saponara, Verdi-Maccarone (all. Sarri)

•Sarri ripropone l’undici della scorsa domenica. Saponara verrà quindi preferito a Verdi e Tavano a Pucciarelli. Inamovibili i quattro di difesa e la mediana a tre comandata da Valdifiori.

Indisponibili: Guarente
Squalificati: nessuno

SASSUOLO-LAZIO (1/3 ore 15.15)
Sassuolo: Consigli, Gazzola-Bianco-Acerbi-Longhi, Taider-Biondini-Missiroli, Berardi-Zaza-Sansone (all. De Francesco)

•Si rivede Bianco per fronteggiare l’emergenza in difesa, dove Di Francesco deve rinunciare a Peluso, Vrsaljko, Terranova, Antei e Cannavaro. Out anche Magnanelli per squalifica.

Indisponibili: Pegolo, Terranova, Vrsaljko, Peluso, Cannavaro, Antei
Squalificati: Magnanelli

Lazio: Marchetti, Basta-De Vrij-Mauricio-Radu, Parolo-Biglia-Cataldi, Felipe Anderson-Mauri-Keita (all. Pioli)

•Candreva va in panchina, non al meglio dopo l’esultanza con scivolata di domenica scorsa. Poco male perché rientra Felipe Anderson per completare il tridente con Mauri e forse Keita, pronto a rimpiazzare Klose (affaticato). Le assenze in difesa concedono un’altra chance a Mauricio, male contro il Palermo.

Indisponibili:Konko, Pereirinha, Gentiletti, Ciani, Lulic, Djordjevic
Squalificati: nessuno

INTER-FIORENTINA (1/3 ore 18.15)
Inter: Handanovic, Campagnaro-Ranocchia-Juan Jesus-Santon, Guarin-Medel-Brozovic, Shaqiri, Icardi-Podolski (all. Mancini)

•Mancini alle prese con il dubbio turnover: forse un turno di riposo verrà concesso a Guarin e Santon. Nel caso, spazio a Kovacic e D’Ambrosio, anche se l’ex granata non ha giocato al meglio contro il Celtic. Shaqiri confermato alle spalle di Icardi e Podolski.

Indisponibili: Nagatomo, Jonathan
Squalificati: nessuno

Fiorentina: Neto, Tomovic-Rodriguez-Savic-Pasqual, Aquilani-Pizarro-Borja Valero, Diamanti-Babacar-Salah (all. Montella)

•L’Europa League ha strappato Basanta e Mati a Montella che vira quindi sul 4-3-3 con Pasqual arretrato in difesa e forse il rientrante Borja Valero in mediana. Diamanti e Salah certi del posto, ballottaggio Gomez-Babacar.

Indisponibili: Tatarusanu, Lupatelli, Basanta, Fernandez, Bernardeschi, Rossi
Squalificati: nessuno

TORINO-NAPOLI (1/3 ore 21)
Torino: Padelli, Maksimovic-Glik-Moretti, Bruno Peres-Benassi-Gazzi-Farnerud-Darmian, Maxi Lopez-Quagliarella (all. Ventura)

•Benassi e Bruno Peres, out in Europa League, certi del posto. Rischia Maxi Lopez in attacco (Martinez scalpita), mentre verrà impiegato Farnerud al posto di El Kaddouri. Vives è squalificato: c’è Gazzi.

Indisponibili: Masiello, Gonzalez Alv.
Squalificati: Vives

Napoli: Andujar, Maggio-Albiol-Koulibaly-Strinic, Gargano-David Lopez, Callejon-Hamsik-Gabbiadini, Higuain (all. Benitez)

•Benitez sembra intenzionato a lasciare fuori De Guzman: dietro Higuain ci saranno Callejon-Hamsik-Gabbiadini. Per l’esterno sinistro in difesa Strinic è in vantaggio su Ghoulam, così come David Lopez è ancora avanti ad Inler.

Indisponibili: Zuniga, Michu, Insigne
Squalificati: Mertens

ROMA-JUVENTUS (2/3 ore 21)
Roma: De Sanctis, Florenzi-Yanga Mbiwa-Manolas-Holebas, Nainggolan-De Rossi-Pjanic, Ljajic-Totti-Gervinho (all. Garcia)

•Florenzi più di Torosidis in difesa, Holebas certo del posto a sinistra. Centrocampo a tre con Keita fuori. Confermato il tridente proposto in Europa League.

Indisponibili: Castan, Balzaretti, Maicon, Strootman, Ibarbo
Squalificati: nessuno

Juventus: Buffon, Lichtsteiner-Bonucci-Chiellini-Evra, Sturaro-Marchisio-Vidal, Pereyra, Tevez-Morata (all. Allegri)

•Pogba dovrebbe farcela. Se il francese non recupera è pronto Sturaro. Morata e Tevez confermati in attacco dopo l’ottima prova contro il Borussia.

Indisponibili: Asamoah, Romulo, Pirlo
Squalificati: nessuno