Che fosse un trasformista, un divo sopra le righe e un dandy d’eccezione non era certo una novità. Ma Johnny Depp, con Mortdecai, adesso può esplorare anche la dimensione di un eroe dai baffi pettinati, il look da ricco possidente e i modi di un viziato sbruffone un po’ vigliacco dalle origini letterarie, ma con la faccia d’angelo. Giusto qualche nuova irresistibile contraddizione da assommare alle tante che ne hanno speziato i personaggi più riusciti. Da questo video Charlie Mortdecai sembrerebbe proprio questo, e molto altro. Raffinato mercante d’arte, dovrà recuperare una preziosa tela rubata contenente il codice del conto bancario dove giace l’oro accumulato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Dalla sua, la splendida e innamoratissima moglie con volto e sinuosità di Gwyneth Paltrow.Tra aste con offerte all’ultimo trillo, bottiglie di brandy, disastrose uscite per tirare al piattello e tentazioni di vario genere, il nostro eroe in tight dovrà vedersela anche con un terrorista internazionale, i servizi segreti inglesi e un gruppo di malavitosi russi non proprio ben intenzionati in un tutti contro tutti per la corsa all’oro. Il cast intorno a Depp e Paltrow può contare su Ewan McGregor, Jeff Goldblum, Paul Bettany, Olivia Munn e Oliver Platt.

Dal trailer gli attori sembrano in gran forma. Dopo le due ultime metamorfosi poco felici di Transcendence e The Lone Ranger e il simpatico vampiro burtoniano di Dark Shadows, il cinquantenne meno attempato di Hollywood non dovrebbe deludere il suo pubblico, e soprattutto le fan più sfegatate, viste le nuove mise e il baffo biondo che potrebbe rischiare di far moda tra gli hipster. La caccia al tesoro, l’inseguimento di criminali e polizia, la vezzosa goffaggine del protagonista e il suo rapporto appassionato e profondissimo con la moglie rendono Mortdecai un potenziale successo. Staremo a vedere.

David Koepp, già regista di Secret Window e Ghost Town, e sceneggiatore di Spider-Man, Jurassik Park e l’ultimo Indiana Jones, ha tratto il soggetto del film da Don’t point that thing at me, primo romanzo della trilogia di Kyril Bonfiglioli dedicata allo strambo mercante d’arte. Gli ingredienti per un nuovo franchise sembrano già tutti pronti. Chissà. E come tutte le operazioni cineletterarie globali che si rispettino, dal 10 febbraio sarà nelle librerie italiane con il titolo Mortdecai. Anche i lettori sono avvisati.