Abu Taluut, il governatore dell’Isis di Mosul, nel nord dell’Iraq, è rimasto ucciso nei raid della coalizione internazionale”. Lo ha affermato la polizia irachena ai microfoni della Cnn. Il raid sarebbe avvenuto il 25 dicembre a Qayyara, a 18 miglia a sud di Mosul.

Taluut è il secondo governatore della città irachena ucciso in un raid aereo nel giro di 25 giorni. La stessa sorte era toccata infatti al suo predecessore, Radwan Taleb Al-Hamdouni.

Nelle stesse ore, sei raid messi in atto dall’aviazione siriana, hanno ucciso quasi quaranta civili in due villaggi nel nord controllati dall’Isis. Tra i morti ci sono anche sette bambini. Lo ha riferito l’osservatorio siriano per i diritti umani, Ondus, basato a Londra, che ha precisato che, tra gli oltre cento feriti, “molti sono in gravi condizioni”.