Il 26 dicembre 2004 il terzo terremoto più potente mai registrato provocò un’onda di maremoto che uccise oltre 230mila persone in 14 Paesi affacciati sull’Oceano Indiano. Oggi in tutta l’Asia commemorazioni e cerimonie per non dimenticare. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Iraq, “Il governatore dell’Isis di Mosul ucciso in un raid aereo”

next
Articolo Successivo

Tsunami Indonesia, l’anniversario con commemorazioni in tutta l’Asia

next