Non mi ricandido. L’ho deciso. Se arriviamo al 2018, io non mi ricandido. Non vedo l’ora di uscire di qui, per non avere più a che fare con queste merde“. Il deputato del Movimento Cinque Stelle Alessandro Di Battista si sfoga con l’agenzia Dire e ribadisce un’idea che ha espresso già altre volte (per esempio nella primavera scorsa). Il parlamentare M5s ripete quello che dice da mesi: ha il sogno di “fare il reporter. E lo farò, perché se la legislatura dura fino al 2018, io non mi ricandiderò”. Lo sfogo del deputato M5s a Montecitorio arriva al termine dei lavori di Montecitorio, a fine settimana. “A noi ci possono dire che siamo ingenui – dice – e cazzate comunicative ne facciamo, come no. Ma non siamo come queste merde. Io non ce la faccio più a restare. Non vedo l’ora di andare davanti a una telecamera e fare un video in cui dico: ‘Eccomi qua, in questi anni ho fatto tutte queste cose, ho fatto risparmiare allo Stato 300mila euro. Ora però, me ne vado’. Voglio tornare a fare il giornalista, il reporter, voglio stare tra la gente”.

L’attacco è in generale agli esponenti degli altri partiti: “I politici – afferma – vanno in televisione, fingono di avere a cuore i problemi delle persone. Poi vengono qui e non fanno altro che parlare dei cazzi loro. Li ho sempre sentiti occuparsi solo di affari, correnti e correntine, posti. Di quelli che stanno fuori dal palazzo, non gliene può fregare di meno. Le persone dovrebbero informarsi di più e invece finiscono vittime di un sistema che si regge sui mass media che prendono soldi dal potere“.