Rubrica mensile che nasce per mettere in risalto l’immagine con la quale fumettisti, cantautori, scrittori e artisti in generale hanno scelto di rappresentare la figura del migrante, tra immagini, musica e parole.

Oggi pubblichiamo il commento di Daniele Silvestri, grande cantautore italiano intervistato a Bruxelles durante la sesta data del tour europeo insieme a Max Gazzè e Niccolò Fabi, in concerto per la presentazione dell’album Il padrone della festa.

Un progetto che nasce dopo un viaggio dei tre artisti in Sud Sudan, insieme all’Ong Medici con l’Africa Cuamm.