“Non mi convince il fatto che dopo tanti mesi di inchiesta sulle spese regionali pazze, si legga sui giornali oggi, a ridosso delle primarie del Pd in Emilia Romagna, che Matteo Richetti e Stefano Bonaccini siano indagati“. Così il senatore di Forza Italia, Altero Matteoli, a margine di una conferenza stampa nella sede romana del partito sulle alleanze del centrodestra alle prossime elezioni regionali. Dopo la notizia che ha fatto scoppiare il caos nel Pd, Matteoli aggiunge: “Nella mia lunga vita politica non ho mai commentato una sentenza, però la coincidenza temporale mi sembra curiosa. Quel che è certo è che la coalizione di centrodestra non farà propaganda elettorale su questo argomento ma si confronterà sui programmi”  di Annalisa Ausilio