Apprendiamo dalla stampa che la sua visita di giovedì 14 sarà esclusivamente per Bagnoli e Pompei. Matteo Renzi torna nella terra dei fuochi da capo del Governo, ma ignora completamente la questione che resta gravissima e tutt’altro che risolta. Il decreto di 8 mesi fa, convertito in legge sotto il suo Governo, non è servito a fermare i roghi tossici di rifiuti speciali come testimoniano centinaia di segnalazioni ricevute quotidianamente sul portale. Il fenomeno criminale prosegue più di prima, maggiormente durante le ore notturne in un territorio abbandonato e fuori dal controllo dello Stato.

In tutte le sedi abbiamo fatto presente ogni dettaglio rilevando criticità e avanzando proposte concrete nonché immediatamente cantierabili. Ora ci aspettiamo la fine di queste passerelle cominciate ben 2 anni fa. Pertanto chiediamo un incontro istituzionale con la Pdc per sbloccare una questione che interessa la sicurezza, la salute e l’economia di milioni di cittadini. Ricordiamo che sono ben 57 i comuni direttamente coinvolti, compresa l’area metropolitana del capoluogo di Regione.  Abbiamo provato per oltre un mese a stabilire contatti con la sua segreteria e col partito ciononostante ad oggi nessuna risposta.

Foto e testimonianze dei roghi tossici consultabili dalla pagina Facebook.