La discussione del ddl Boschi procede in Senato a ritmo serrato. Con buona parte del disegno di legge costituzionale approvato dall’Aula di Palazzo Madama, Loredana De Pretis, capogruppo in Senato di Sel, spiega i meriti della strenua opposizione del suo partito insieme a Lega Nord e Movimento Cinque Stelle. “Abbiamo sollevato dibattito fra l’opinione pubblica – spiega – mentre l’intenzione del governo era far passare la riforma alla chetichella in piena estate. Adesso la nostra battaglia si concentrerà sulla bocciatura del referendum confermativo che seguirà l’approvazione”. Sulle aperture del governo su immunità dei nuovi senatori e firme necessarie per i referendum, De Pretis è fiduciosa: “Dopo il muro contro muro, Renzi ha preso in considerazione la possibilità di riaprire il dialogo, un merito delle opposizioni”  di Annalisa Ausilio