Mostrare le grazie per manifestare il proprio sostegno all’Idf, l’Israel Defense Force. E’ lo scopo delle animatrici della pagina Facebook “Standing with Idf – Mantaining a Protective Edge” (dalla parte dell’Idf), che da mercoledì ha già raccolto decine di adesioni e totalizzato 14.700 “mi piace”. Lo riporta The Times of IsraelIl perché del gradimento, ad là delle motivazioni patriottiche, è abbastanza semplice da capire. Sulla pagina sono postati decine di selfie di scollature, seni, ‘lati b’ e altre parti intime sui quali, con un pennarello e con dei post-it, le autrici hanno impresso la scritta “I love Idf” (Amo l’Idf). L’iniziativa, che in tempo di pace assumerebbe un carattere goliardico e forse anche vagamente liberatorio – è presumibile che molte delle ragazze israeliane ritratte nelle foto siano esse stesse ex o attuali reclute delle forze armate – è apparsa ad alcuni commentatori fuori luogo, in presenza del drammatico bilancio delle vittime palestinesi e israeliane del conflitto in corso a Gaza.

Il creatore della pagina, Gavriel Beyo, ha raccontato di essere stato spinto a dare il via all’inusuale campagna da una sincera preoccupazione per il morale dei soldati: “In Israele abbiamo due tipi di risorse con cui nessuno può competere: i cervelli israeliani e le donne più belle del mondo – scrive Beyo in un post – abbiamo anche un fronte militare aperto, perché non mettere insieme le due cose? E quali possibilità di vincere ha Hamas davanti alle nostre donne?”.