Per chi vuole comprare una piccola, il 2014 è un anno ricco di novità. Dopo il trio Citroën C1, Peugeot 108 e Toyota Aygo, a settembre andrà in vendita la nuova Renault Twingo e poco dopo anche la terza generazione della Smart. Entro fine anno, arriveranno nelle concessionarie la Suzuki Celerio, sostituta della Alto, e nella categoria superiore, anche la quinta serie della Opel Corsa e la nuova Hyundai i20; a inizio 2015 sarà la volta della Mazda2. Il che significa che con i modelli in uscita si possono fare buoni affari: spesso i concessionari cercano di liberarsi degli ultimi esemplari offrendoli con sconti anche notevoli. In attesa di provarli su strada, ecco le ultime novità fra le piccole e le utilitarie, i cosiddetti “segmento A” e “B”, che insieme hanno rappresentato il 60% delle vendite del primo semestre in Italia.

Smart, torna la quattro porte. Dopo le tante concept car viste agli ultimi Saloni dell’auto, finalmente la Daimler svela le sembianze della terza serie della Smart, in vendita a novembre. Più larga della precedente, con il muso più accentuato, è proposta anche in versione a quattro porte e quattro posti: il nome – forfour – è lo stesso dello sfortunato modello prodotto dal 2004 al 2006, ma questa volta la base meccanica è esattamente la stessa della fortwo. La variante più spaziosa dovrebbe, nelle speranza del costruttore tedesco, attirare le simpatie degli “orfani” della vecchia Classe A. La due posti conserva la compattezza che ne ha decretato il successo, con una lunghezza invariata (2,7 metri), mentre la quattro posti sfiora i tre metri e mezzo. Fra le doti apprezzabili in città, oltre alla compattezza, anche il raggio di sterzata inferiore ai 7 metri e la disponibilità di un nuovo automatico a doppia frizione da abbinare ai tre cilindri 1.000 da 60, 71 e 90 CV di potenza. I prezzi della due posti saranno in linea con quelli attuali, quindi da circa 10.500 euro, mentre la forfour costerà 600 euro in più. La vecchia Smart è soggetta a offerte diverse, soprattutto con finanziamenti agevolati e versioni speciali.

Renault Twingo, la prima a trazione posteriore e con cinque porte. La più piccola delle Renault va in vendita a settembre in una nuova versione, che non condivide nulla con il modello che sostituisce. Le parentele, semmai, vanno ricercate con la nuova Smart forfour, visto che la piattaforma è la stessa. E infatti per la prima volta la francesina ha il motore dietro, sotto al bagagliaio, e la trazione posteriore. La vecchia, che inizia ad avere una certa età, intanto è offerta a un prezzo vantaggioso: è a listino in un’unica versione 1.2 da 75 CV a a 7.950 euro.

Opel Corsa, nuova ma non troppo.La Corsa si rinnova completamente negli interni e nella dotazione tecnologica, ma conserva in parte carrozzeria e piattaforma del modello precedente, quello realizzato ai tempi dell’alleanza Fiat-GM, dato che il progetto di condividere i costi con il gruppo Peugeot-Citroën è fallito. Lo stile ricorda un po’ quello della più piccola Adam, soprattutto nel frontale, ma conserva i tratti distintivi del modello precedente. Fra i motori, l’inedito tre cilindri turbo a benzina 1.0 Ecotec: con iniezione diretta, tutto d’alluminio, Euro 6, sarà disponibile nelle versioni da 90 e 115 CV. In attesa della nuova Corsa, la vecchia è in offerta: fino al 31 luglio la 1.0 da 65 CV 3 porte Ecotec, per esempio, costa 8.900 euro invece degli 11.550 euro di listino, con permuta o rottamazione.

Mazda2. È iniziata, in Giappone, la produzione della nuova serie della piccola Mazda, che da noi sarà in vendita all’inizio dell’anno prossimo. La nuova Mazda2 porta in dote i nuovi motori Skyactiv di 1.5 litri di cilindrata, benzina e diesel, tutti Euro 6. Come la precedente, si distinguerà per costruzione leggera e linea sportiva, questa volta con una bocca anteriore molto pronunciata. L’attuale Mazda2, intanto, è in offerta: la 1.3 a benzina 75 CV in allestimento Energy con clima, radio, cerchi da da 15″, costa 10.900 euro invece di 13.650 (offerta valida anche senza usato in permuta).