Riunione ieri sera dei senatori del Pd sulle riforme costituzionali a palazzo Madama a Roma. Il fronte dei dissidenti nel partito si allarga. Contro il Senato non elettivo si schiera anche una parte di Forza Italia capeggiata da Augusto Minzolini. “Oggi discuteremo democraticamente e sarà il Parlamento a maggioranza a trarne le conclusioni” afferma Anna Finocchiaro. Sui lavori la presidente della Commissione Affari Costituzionali si dice certa: ” Il testo da portare in Aula forse non verrà approvato mercoledì, ma sarà pronto sicuramente in settimana” aggiunge. La Finocchiaro inoltre  difende le posizioni del premier Matteo Renzi: “Il Senato di secondo grado è legittimo, non è  anormale la preclusione su questo punto – afferma – è come nel bundestag tedesco”. “Nessuno mi ha ancora spiegato perché i senatori non possono essere eletti nel momento in cui si vota per il Consiglio regionale, non ho avuto una risposta sensata del perché no” sostiene invece Paolo Corsini, tra i senatori dissidenti”  di Irene Buscemi