Felipe Scolari contro tutti. Alla vigilia dei quarti di finale contro la Colombia il ct del Brasile attacca parte della stampa e risponde alle critiche arrivate da alcuni giornalisti. Negli ultimi giorni, infatti, il tecnico è stato stroncato da chi non ha apprezzato il fatto che solo alcuni giornalisti più vicini all’ex selezionatore del Portogallo sono stati invitati al ritiro della Seleçao. “Vedo alcuni scrivere delle cose incredibili. Questo è sbagliato – si è difeso Scolari in conferenza stampa – Non è possibile parlare con tutti, io ho alcune preferenze. Ho fatto lo stesso nel 2004. Così come la gente non mi ama, per me è lo stesso. Non si può essere gelosi, con le donne d’accordo ma tra uomini no”, ha concluso. Scolari ha poi difeso Thiago Silva, criticato per non essersi assunto la responsabilità di calciare il rigore contro il Cile. “Ognuno si comporta come si sente – ha commentato il ct dei verdeoro – Alcuni pregano, altri si abbracciano tra loro. Bisogna rispettare le persone. Non è ciò che fai a renderti migliore”.

Ma finora le ultime prestazioni del Brasile non hanno convinto nemmeno l’ex fenomeno Ronaldo secondo cui la squadra “non sta giocando bene”, anche se le aspettative sui verdeoro sono sempre state altissime in questo mondiale: “Ci aspettiamo tutti una grande performance – ha detto il due volte campione del mondo – il mio consiglio è di muoversi molto e tirare verso la porta il maggior numero di volte possibile. Ma non è facile fare il centravanti giocando con Neymar“, ha ammesso.  Ronaldo crede che il nuovo idolo del Brasile sia in grado di sopportare la pressione nonostante la giovane età. “E’ come un ragazzino – dice – pensa solo a giocare e segnare. E’ molto calmo, rilassato e fortissimo“. Per il match contro la Colombia, Ronaldo confida nelle capacità di Scolari e si dice certo che “cambierà qualcosa” nell’attacco del Brasile. Sul banco degli imputati ci sono soprattutto Fred e Jo, i due attaccanti centrali che stanno facendo staffetta con scarsi risultati. 

Lo speciale mondiale de ilfattoquotidiano.it