Sono scattati gli arresti domiciliari per l’ex europarlamentare di Forza Italia Amalia Sartori. Il provvedimento le è stato notificato questa mattina nella sua casa di Vicenza. La donna è accusata di finanziamento illecito ai partiti nella vicenda Mose a Venezia

La Sartori non era ancora finita ai domiciliari, come richiesto il 4 giugno scorso dalla Procura di Venezia, perché all’epoca dell’emissione dei provvedimenti era ancora parlamentare europea tra le fila di Forza Italia e godeva dunque dell’immunità. Con l’elezione del nuovo Parlamento europeo, tuttavia, la donna è decaduta dalla sua carica. 

La misura cautelare era prevista nell’ordinanza che ha portato in carcere, il 4 giugno, politici, funzionari pubblici e imprenditori coinvolti nello scandalo Mose. In totale le persone arrestate sono state 35, tra loro anche l’ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni.