“Al Pride voglio la bandiera della Sicilia portata dal Corpo forestale”. Lo ha annunciato il governatore siciliano Rosario Crocetta, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione del la manifestazione palermitana per i diritti dei gay, in programma per il 28 giugno. “L’anno scorso il capoluogo siciliano aveva ospitato l’edizione nazionale, quest’anno ci sono una concatenazione di eventi che si chiama Onda Pride e che si svolge in contemporanea a Palermo, Milano, Bologna, Napoli, Catania e Napoli”, ha spiegato il coordinatore dell’iniziativa Paolo Patanè. “Io voglio esserci alla grande, non solo a livello personale, come governatore gay: in realtà non penso di essere l’unico, il mondo è pieno di criptochecche” ha scherzato Crocetta. “Penso – ha aggiunto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – sia importante andare oltre il Pride. Essere diversi ed essere uguali per nascita, per scelte affettive, sessuali, per lingua: la maturità del Pride a Palermo è tale che forse bisogna soffermarsi su come essere punto di riferimento positivo per gli altri diritti e per i diritti degli altri”  di Giuseppe Pipitone e Silvia Bellotti