‘“In questo momento a tutti è stato chiesto di fare tagli da parte di aziende private e, a maggior ragione, da parte dello Stato”. Così il direttore del Tg La7 Enrico Mentana commenta il provvedimento di taglio di 150 milioni alla Rai. La reazione, secondo il giornalista è “molto corporativa”. “Molte persone – dice a margine di un convegno a Roma – hanno approfittato del fatto di stare in Rai per stare al riparo dalla concorrenza”. “Non vorrei che la Rai facesse la fine di quei principi che dicono: ‘Stavolta mi vendo soltanto un cucchiaino d’argento’ – conclude -. No: bisogna fare i conti con il fatto che non c’è più la monarchia”  di Paola Mentuccia