Parliamoci chiaro. Il Governo Renzi nasce sotto mille difficoltà e con numerose contraddizioni. È inutile negarlo.

Tanti sono i punti di criticità che riguardano la formazione del nuovo Governo e i suoi Ministri. Emblematico il caso riguardante il Ministero della Giustizia. Sembra ormai pacifico che all’Interno del Quirinale qualcosa sia accaduto.

Si potrebbero aprire numerosi discorsi e interminabili critiche. Tutte più o meno condivisibili. Ma una cosa dovremmo ammetterla. In questa situazione Renzi esce definitivamente allo scoperto. Non ha più alibi. Ora dopo tante belle parole deve dimostrare i fatti.

Possiamo discutere all’infinito sulla sua credibilità, sulla sua vicinanza o meno a Berlusconi, sulla sua arroganza, sulla sua slealtà, sulla sua sfrenata e non nascosta ambizione. Insomma possiamo metterci qui per ore ed ore e fare un elenco delle cose che potrebbero non piacerci. Ma ormai le chiacchiere stanno a zero. Ora il nuovo Presidente del Consiglio è proprio lui. Non può più nascondersi.

Basta ricordare la concretezza del Sindaco. Ci sono Sindaci che sprecano solo soldi pubblici e non combinano nulla. Ora all’Italia serve un Governo che prenda decisioni sensate e nell’esclusivo interesse del Paese. Certo siamo stanchi di aspettare. Ma al momento la politica Italiana è questa ed il Partito Democratico gioca la sua migliore carta.

Renzi ha in mano una grande chance. O cambia subito qualcosa e fa vedere di che pasta è realmente fatto o anche lui perderà la sua arma migliore. Quella di essere un viso nuovo e vincente. L’Italia ha visto tanti salvatori della patria, ma non ha mai visto i risultati.

Inutile ora allungarci su tutte le varie dietrologie di Palazzo. Non serve più. Vedremo subito se Renzi è veramente quello che dice di essere. Una cosa è certa. Il Sindaco di Firenze non può più nascondersi. Il tempo è galantuomo e voglio essere fiducioso. Aspettiamo qualche settimana e poi giudicheremo.