Ha ascoltato la lettura della sentenza senza battere ciglio. Solo un piccolo cenno a uno dei suoi legali per sussurrare “me l’aspettavo”. Così Raffaele Lombardo commenta la sentenza di condanna di primo grado a 6 anni e 8 mesi per concorso esterno a Cosa Nostra. Insieme al politico autonomista ed ex presidente di Regione è stato rinviato a giudizio anche il fratello Angelo. Ex parlamentare del Movimento per le Autonomie. Il gup Marina Rizza ha inoltre disposto il rinvio degli atti in Procura per quanto riguarda il potente editore/imprenditore Mario Ciancio Sanfilippo già sotto indagine per concorso esterno in associazione mafiosa. A margine della sentenza Lombardo durante una conferenza stampa immediatamente convocata ha espresso il suo disappunto per l’esito del processo  di Saul Caia e Dario De Luca