Quando i tuoi concorrenti vendono soprattutto motori diesel 1.500 e 1.600, e tu hai a listino solo un 2.0 e un 2.2 litri, devi porre rimedio. E visto che un motore nuovo non si costruisce in una notte, devi fartelo vendere da qualcuno. Proprio per questo la Toyota ha stretto nel 2011 un accordo con la BMW che prevedere, fra le altre cose, la fornitura di propulsori a gasolio di 1.6 litri, la stessa unità montata sulle varie Mini Cooper D e sulla Serie 1. Così la Casa giapponese si trova non solo ad avere un motore della taglia giusta per il segmento, ma anche un ottimo motore. Dopo la messa a punto e l’armonizzazione con il cambio a sei marce, l’unità è stata ribattezzata “1.6 D-4D” e trapiantata per la prima volta su una Toyota, la monovolume Verso
L’abbiamo guidata nelle strade intorno al centro europeo di design della Toyota ED2, a Sophia Antipolis, in Costa Azzurra, alternando strade di collina, passaggi in città e tratti d’autostrada. Il 1.6 ci è parso il motore giusto per questa monovolume a sette posti, non vivacissimo ma piacevole e silenzioso, dunque adatto a un modello come questo, che invita a una guida rilassata. Lo stop&start funziona senza intoppi e non si percepiscono vibrazioni fastidiose al ravvio del motore. Peccato non sia disponibile alcun cambio automatico. Grazie al nuovo 1.6 d’origine tedesca, i consumi omologati si abbassano a 4,5 litri/100 km, contro i 4,9 del precedente 2.0 litri. Secondo la Toyota, la disponibilità del nuovo motore di taglia media rivoluzionerà il mix di vendita della Verso in Europa: se prima solo il 32% dei clienti sceglieva il diesel, d’ora in avanti le percentuali di vendita dovrebbero sfiorare il 65%. E in Europa dovrebbero vendersi circa 5.000 Verso di più all’anno, da 39 mila a 44 mila. I prezzi della 1.6 D-4D partono dai 24.800 euro. L’allestimento che la Casa giapponese pensa di vendere maggiormente in Italia è l’intermedio, l’Active, che offre di serie fra l’altro il sistema multimediale Toyota Touch 2 con schermo tattile da 6,1″ e telecamera posteriore. Col motore 1.6 D-4D, la versione Active ha un prezzo di listino di 26.500 euro, ma la Casa ha già annunciato uno sconto di lancio di 5.600 euro anche senza usato, che porta il prezzo finale per il cliente a 20.900 euro.


Toyota Verso 1.6 D-4D – la scheda

Che cos’è: la nuova versione diesel della monovolume a sette posti Toyota lanciata nel 2013. Il 1.600 era “il motore che mancava”, visto che gli italiani che comprano una monovolume media la scelgono nell’80% dei casi diesel, e di questi motori l’80% è di cilindrata 1.5-1.6 litri e con potenze comprese fra i 100 e i 120 CV
Che cosa cambia: il 2.0 e il 2.2 diesel sono stati sostituiti dal 1.6 D-4D da 112 CV di origine BMW
Principali concorrenti: Citroën C4 Picasso, Ford C-Max, Renault Scenic, Volkswagen Touran. Un’altra MPV, oltre alla Verso, propone i sette posti in una lunghezza complessiva inferiore ai 4,5 metri: è la Fiat 500 L Living
Varianti di carrozzeria: solo con cinque porte e sette posti

Dimensioni: lunghezza 4,46 metri, larghezza 1,79 m, altezza 1,62 m, passo 2,78 m

Motore: diesel 1.6 D-4D da 112 CV (a 4.000 giri/min) e 270 Nm di coppia massima (disponibile fra 1.750 e 2.250 giri/min) abbinato a un cambio manuale a sei marce
Altri motori disponibili: 1.6 da 132 CV e 1.8 da 147 CV, entrambi a benzina, il secondo con cambio automatico CVT
Trazione: anteriore

Consumi ed emissioni: 4,5 litri/100 km nel ciclo combinato e 119 g/km di CO2
Produzione: in Turchia, nello stabilimento di Sakarya
Prezzi: il listino della versione 1.6 D-4D va da 24.800 a 28.500 euro. Lo sconto previsto è di 5.600 euro, anche senza usato: la versione che la Toyota pensa di vendere di più in Italia, la Active, passa dai 26.500 euro del listino a 20.900 euro euro di prezzo finale per il cliente

In vendita: prevendita da febbraio 2014