Enrico Letta rientra soddisfatto dal suo viaggio negli Emirati Arabi, annunciando i 500 milioni di euro che il Kuwait investirà in Italia e replica con un “basta disfattismo” alle critiche degli imprenditori, come quelle del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi che aveva criticato il governo parlando di “scarto impressionante tra parole e fatti”. In Parlamento, il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo finisce sul banco degli accusati per aver bloccato i lavori alla Camera e per gli attacchi al presidente della Camera Laura Boldrini. Ma la crisi economica è davvero alle nostre spalle, come ha detto il premier Enrico Letta, o l’attacco ai 5 Stelle è una manovra diversiva per nascondere i risultati scadenti del governo? Oppure, l’Italia – come ha scritto Ernesto Galli Della Loggia, sul Corriere della Sera – si trova imprigionata dalle sue élite, un blocco burocratico-corporativo che non vuole cambiare mai nulla è che il vero “potere forte”?

“Ghigliottina” è il titolo della puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda su La7, alle 21.10 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it. Ospiti in studio l’imprenditore Flavio Briatore, la parlamentare di Scelta Civica Irene Tinagli, la giornalista Concita De Gregorio e la deputata del Partito democratico Giuditta Pini. Con Santoro, anche Marco Travaglio, Gianni Dragoni e Vauro.