Il primo atterraggio sul nucleo di una cometa, un esoscheletro meccanico che permetterà a una persona con una lesione nervosa a dare il calcio di inizio ai Mondiali di Calcio in Brasile, la risposta sui primi istanti di vita dell’universo attesa dai dati del satellite europeo Planck. Sono alcuni degli avvenimenti più importanti che il mondo scientifico si aspetta per il 2014, secondo la rivista Nature.

Tante le attese dallo spazio: in novembre la sonda Rosetta, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), sarà il primo veicolo costruito dall’uomo ad atterrare sul nucleo di una cometa, la Churyumov-Gerasimenko; su Marte, in settembre, è atteso l’arrivo di una sonda indiana e di una americana, mentre il robot laboratorio della Nasa Curiosity dovrebbe raggiungere il monte Aeolis in cerca di acqua. Grande attesa anche per i risultati del satellite Planck dell’Esa, che potrebbe rivelare la prima eco del Big Bang. Numerosi i gruppi di ricerca al lavoro sulle prime scimmie transgeniche per studiare le malattie del cervello e del sistema immunitario: “Ciò potrebbe suscitare problemi etici, ma potrebbe avvicinare terapie utili all’uomo”, rileva Nature.

L’esoscheletro che esordirà nella Coppa del Mondo di calcio sarà il simbolo delle tante ricerche tese a realizzare nuove generazioni di protesi controllate dal cervello umano. Grande attesa anche per i farmaci anticancro che agiscono sulle difese immunitarie e per l’avvio, in Giappone e in Usa, di sperimentazioni cliniche con staminali adulte riprogrammate e con staminali embrionali. In autunno sono previsti anche i primi test sull’uomo di un anticorpo contro il virus dell’Aids.

Per la genetica un salto in avanti potrebbe arrivare dalla disponibilità del primo sequenziatore del Dna ‘in miniatura’, il primo in grado di dare i risultati in tempo reale.

Grandi attese anche per le energie rinnovabili, con nuove ricerche su materiali capaci di rendere più efficienti le celle solari. Per l’ambiente, infine, si aspettano novità dal più grande progetto commerciale di cattura e stoccaggio della CO2, il cui avvio è previsto in Canada a partire da aprile.