Il Parlamento si è fatto una legge illegittima per evitare che si potessero esprimere preferenze per i candidati e con il premio di maggioranza il partito più forte potesse spadroneggiare. Oramai per esame diagnostico in una struttura pubblica qui al nord devi attendere anche un anno. E comunque spesso in strutture private paghi meno del ticket previsto per quelle pubbliche.

A Cagliari nei giorni scorsi tre feriti per il crollo del soffitto in una scuola. Mio figlio era lì il giorno in cui cadde il soffitto del liceo Darwin e morì Vito Scaffidi. Io piansi. Ieri sono andato ad un convegno a Genova. Il treno era in orario ma nei servizi lo sciacquone non funzionava. Ho pensato che oggi non si può avere tutto dalle Ferrovie s.p.a.

Qui in Piemonte è dal 1987 che le giunte regionali ci impediscono di celebrare il referendum sulla caccia. La gente continua a morire a causa delle alluvioni: lo stato nulla fa per prevenirle. L’ex Procuratore Generale della Repubblica di Torino, Giancarlo Caselli, ha parlato di possibile fenomeno eversivo in atto in Val di Susa.

Alla luce di quanto sta accadendo in Italia, mi chiedo: è eversiva una popolazione che si oppone ad un’opera che i dati stessi sui flussi di traffico dicono che non servirà a nulla, o è eversivo uno stato in cui lo stato sociale viene coscientemente smantellato, l’art. 9 della Costituzione viene sistematicamente calpestato, il potere si fa delle regole illegittime per governare ed impedisce l’esercizio della democrazia diretta?