La storia si ripete sempre. Lo diceva a suo tempo già Aristotele. E perché no, anche Berlusconi potrebbe ripercorrere la strada dell’Imperatore Romano Caligola, e nominare segretario della “nuova” Forza Italia il cagnolino Dudù.

Fu Caligola negli anni del suo impero (37-41 d.C.) a nominare il suo cavallo senatore.

Egli fu un regnante molto originale, che amava la vita dissoluta e optava frequentemente per soluzioni sanguinarie, tanto che dopo un periodo in cui godeva dell’appoggio dei suoi senatori, questi si stufarono e tramarono per la sua morte.

Caligola però si rese conto del tradimento, quindi decise di nominare senatore a vita il suo cavallo preferito, poi fece costruire un tempio, si fece proclamare dio e lì si ritirò fino al giorno in cui la congiura per la sua morte ebbe effetti positivi.

Il gesto di Caligola, potrebbe essere ripercorso tranquillamente da un Berlusconi sempre più confuso. E per tanti versi, il Cavaliere potrebbe ricordare l’imperatore Caligola. In un momento in cui Berlusconi è diviso tra falchi e colombe, sempre di animali si parla, potrebbe spuntarla il cagnolino Dudù. E si sa chi è più fedele di un cane?

Il pregiudicato Berlusconi ormai vive con l’ansia di altri traditori e non si fida più dei suoi uomini. Vuole solo una cosa, la sua impunità a vita.

E del governo Letta e degli italiani poco gli importa. Il suo unico interesse è farla franca e non vivere da esiliato politico.
Cancellare un partito con un semplice annuncio non è altro che un gesto da sovrano assoluto.

Si prepara alla battaglia. Silvio Caligola, oramai si vuole giocare la sua ultima guerra. Vede confusamente la situazione e vuole sempre più gestire direttamente ogni cosa. Il Governicchio delle larghe intese non gli dà più l’impunità promessa, e il Pregiudicato le pensa tutte per potersi salvare.

E con Forza Italia altro non vuole che creare un partito-famiglia per gestire direttamente lo scontro finale. E se fosse per lui, questa è una mia ferma convinzione, nominerebbe veramente il cagnolino Dudù nuovo segretario della nuovissima Forza Italia.

E state tranquilli anche questo gesto che potrebbe sembrare impossibile verrebbe spiegato da puntuali videomessaggi a tutti gli italiani. Numerose le trasmissioni che spiegherebbero l’importanza di nominare un cagnolino segretario di un partito. E tutto l’esercito di Silvio a difendere il loro nuovo segretario.

E milioni di Italiani contenti e felici del gesto enorme fatto da Silvio Caligola. Immagino già Bondi esaltare il grande Silvio. Vedo già Capezzone dire che la sinistra è invidiosa. Sento la Brambilla dire che Silvio rende finalmente gli animali uguali agli uomini. E figuratevi la Santachè e Gasparri lottare per raccogliere i bisognini del nuovo segretario.

Voi pensate che non possa accadere? Pensate veramente che l’Italia non abbia già visto abbastanza per rendersi conto in che situazione paradossale viviamo? La Storia si ripete e siamo pronti a vedere l’ultimo atto dell’impero del grande Silvio Caligola.

Forza Dudù.