Il segretario della Fiom critica fortemente il patto di stabilità che arresta gli investimenti dei Comuni. E sottolinea: “La manifestazione del 12 ottobre per la difesa dei diritti mira a cambiare il Paese”. E chiede che siano stanziati fondi pubblici e privati per creare posti di lavoro. Landini commenta l’intervento di Laura, sottolineando che la rabbia sociale montante rischia di mettere le persone le une contro le altre, a causa della redistribuzione della ricchezza che ha danneggiato tutto. Ma una grande responsabilità è assunta dalle banche che non hanno pagato gli effetti della crisi grazie ai soldi ricevuti dalla BCE. E ribadisce che la Costituzione va applicata così com’è.