“Vi dico che a cambiare questa legge elettorale il Pdl non ci pensa per niente e il Pd non si è ancora capito che cosa voglia fare”. Così a Montecitorio il deputato Roberto Giachetti, promotore del ‘Documento dei 97’ con il quale si chiedeva al Parlamento la procedura d’urgenza per cambiare il sistema di voto, ha ripreso lo sciopero della fame per sostenere la causa combattuta nei mesi passati e lancia, per il 31 ottobre, un ‘No Porcellum day’  di Manolo Lanaro