Il nuovo vicepresidente della Camera è il deputato del Popolo della libertà Simone Baldelli. Noto alle cronache per il video di satira sulla Presidente della Camera Laura Boldrini, è stato eletto con 274 voti per sostituire Maurizio Lupi, nominato ministro del governo Letta. Nella votazione hanno inoltre ottenuto 94 voti Francesca Businarolo (M5S), 8 voti Daniela Santanchè (Pdl), 6 voti Antonio Leone (Pdl) e 5 voti a testa Francesco Bonifazi (Pd) e Enrico Gasbarra (Pd). Prima dell’estate, la scelta di un sostituto per il ministro alle infrastrutture aveva creato numerose polemiche: la deputata Santanchè in prima fila per ottenere la candidatura ufficiale aveva aperto le fratture tra falchi e colombe nel partito di Berlusconi. Così la decisione di rimandare a dopo le vacanze la scelta. Archiviata la discussione sulla “Pitonessa”, il Pdl ha scelto Baldelli come vicepresidente in quota centrodestra.

“Auguri all’onorevole, farà piacere averlo nell’ufficio di presidenza. Complimenti onorevole. Anzi, presidente”, ha detto Laura Boldrini mentre l’aula salutava con un applauso l’elezione del nuovo vice presidente. La Camera ha anche integrato l’Ufficio di presidenza con la scelta di un segretario d’aula: Enrico Gasbarra (Pd) che ha avuto 342 voti.