“No all’intervento militare in Siria, sì ai negoziati diplomatici”. Sinistra Ecologia e Libertà in piazza a Roma per manifestare dissenso per un’azione “che provocherebbe un’escalation di violenza nei già precari equilibri mediorientali”. “La Siria non diventi un’altra Afghanistan o Iraq“, dice Gianluca Peciola, consigliere comunale di Roma. “Sel è dalla parte dei civili – chiarisce il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio -né con un dittatore come Assad né con un tentativo di risoluzione non diplomatica del conflitto che il nostro paese deve cercare di evitare in tutti i modi”  di Annalisa Ausilio