Per una volta hanno vinto i moderati e perso gli estremisti! Come altro definire la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato l’articolo 19 della intesa imposta dalla Fiat e che prevedeva una violazione palese del principio di uguaglianza e del diritto a scegliersi il proprio sindacato, senza per questo, essere sottoposto a discriminazione alcuna?

Quei pacatissimi signori non hanno deciso alcunché di sovversivo, ma si sono limitati ad applicare la Costituzione che c’è, dunque hanno compiuto una scelta a favore della legalità e dell’interesse generale. Di fronte a questa ovvia decisione, la Fiat ha fatto sapere che dovrà  valutare modi e forme della sua presenza un Italia, confermando di essere la punta dello schieramento degli estremisti, e cioè di coloro che vorrebbero piegare lo Stato e le sue istituzioni all’interesse privato.

Queste parole “sovversive” sono state accolte da troppi silenzi e distrazioni. Le Autorità istituzionali hanno nulla da dire? Alla Fiat è consentito di tutto? La Fiom non merita una parola di solidarietà? La Costituzione è carta straccia da buttare nel cestino dei rifiuti?

Comunque la si pensi la pacata decisione della Corte Costituzionale ci riguarda tutte e tutti, anche chi non è iscritto alla Fiom e persino chi la detesta.
Da oggi a nessuno potrà essere più contestato il diritto a compiere le sue libere scelte in materia politica e sindacale, se Landini e i suoi avessero perso, avremmo perso tutti, perché il principio di discriminazione avrebbe prodotto un nefasto contagio.

La Fiat ci riproverà, minaccerà fuoco e fiamme, tenterà la carta del ricatto occupazionale. Ci consola solo la certezza che, almeno per ora, la Corte Costituzionale non sia quotata in borsa, non sia contendibile e, di conseguenza, Marchionne non possa neppure tentare di conquistare la maggioranza delle azioni e dei soci. Forse, anche per questo, vogliono mettere mano alla Costituzione, e vedrete quanti “estremisti” della sovversione costituzionale verranno allo scoperto se le toghe nere della Cassazione dovessero decidere di limitarsi ad applicare la legge!