Momento di grande caos durante la trasmissione “In Onda”, su La7. Il tema centrale di discussione è il processo Ruby, in cui Berlusconi è accusato dei reati di concussione e di prostituzione minorile. E’ il conduttore Nicola Porro a chiedere a Peter Gomez se non ci sia stato un eccesso di invadenza nella privacy delle persone coinvolte e aggiunge: “Cosa creerebbe il privato svelato di noi giornalisti?”. Il direttore del fattoquotidiano.it cerca di rispondere, ma viene reiteratamente interrotto da Giuliano Ferrara che, con una furia a malapena arginata da Luca Telese e dallo stesso Porro, si cimenta nella lettura di alcuni sms pervenuti sul suo cellulare: “Paola Peduzzi (giornalista de “Il Foglio”, ndr) mi scrive: ‘Non ci si può mai fidare dei Radicali. La Bonino ha dato l’intervista al Corriere e la doveva dare a noi’. Julie invece” – continua – “dice: “La Santanchè è contenta che Berlusconi la definisce ‘pitonessa'”. E io le ho risposto: ‘Yuhuuuu’. Vinci scrive: ‘Ferrara, sei sempre il più figo’“. Il direttore de “Il Foglio” poi si rende protagonista di un vivace confronto con Peter Gomez e Maria Teresa Meli del “Corriere della sera” sulle ultime grande giudiziarie del Cavaliere