Troppi scandali? Via il ministero. E’ la decisione presa in Cina dal Consiglio di Stato che ha deciso di eliminare il ministero delle Ferrovie, travolto da una serie di scandali. La misura arriva nell’ambito di una serie di iniziative per ridurre le spese del prossimo governo: cancellato anche il ministero della Salute, per cui il numero dei ministeri si ridurrà da 27 a 25, e una serie di dipartimenti e agenzie saranno ristrutturate. La decisione è stata approvata dalla sessione plenaria annuale dell’Assemblea Nazionale Popolare, in corso fino a domenica prossima, a Pechino, da cui uscirà il volto della prossima leadership del regime.